Dott. Giovanni Zerlotin
Specialista in Ginecologia e Ostetricia a Trento
Centro Servizi Sanitari
Via Lunelli, 32 - tel. 0461 828485

Le informazioni pubblicate su questo sito hanno solo un carattere “divulgativo” e non sono applicabili ad uno specifico caso clinico. Un sito Internet che tratta argomenti di Medicina non può in alcun modo sostituire l’ esame diretto del Medico.Ogni caso clinico è un caso a sè stante e per la sua trattazione la paziente deve rivolgersi al Medico Curante.L’ autore del sito non è responsabile dell’ uso non corretto delle informazioni presenti sul sito. Ginecologotrento.it non ha alcun rapporto con i siti segnalati come Links e declina ogni responsabilità per i contenuti o per i servizi che questi offrono
Dott. Giovanni Zerlotin

Ecografia

ECOGRAFIA

Il Dott. Zerlotin effettua, previo appuntamento, ecografie transaddominale e transvaginale, due esami fondamentali utili sia in gravidanza, che al di fuori della gravidanza, per valutare le condizioni dell’apparato genitale femminile.
 
Ecografia in gravidanza.
Nel controllo della gravidanza l’ecografia ha un ruolo di fondamentale importanza.
Nelle primissime fasi della gravidanza è utile per confermare lo stato di gravidanza, visualizzare il suo normale impianto nell’utero e quindi visualizzare l’embrione e confermarne la vitalità, mediante l’apprezzamento dell’attività cardiaca fetale e dei movimenti fetali.
Nelle fasi successive della gravidanza l’ecografia è utile per seguire il normale accrescimento fetale, e per visualizzare eventuali anomalie a carico del feto, nei limiti di quanto la tecnica può consentire.
Verso il termine della gravidanza l’ecografia è importante nel verificare la corretta posizoone fetale in vista del parto, il benessere fetale e la normale quantità di liquido amniotico.
ecografica transvaginale
Ecografia in ginecologia.
Anche al di fuori della gravidanza l’ecografia è uno strumento indispensabile nella valutazione dello stato di salute dell’apparato genitale femminile. Ad esempio l’ecografia può dare informazioni importanti a carico dell’utero e delle ovaie in caso di alterazioni del ciclo mestruale, in caso di sanguinamenti che si verificano al difuori del periodo mestruale o in età postmenopausale. Va sottolineato il fatto che molto spesso l’ecografia è l’unico mezzo per valutare importanti dettagli a carico dell’apparato genitale femminile che non possono assolutamente essere valutati solo con la visita ginecologica (ad esempio la misurazione dello spessore dell’endometrio che in postmenopausa non deve essere superiore a 5 mm.).
Per tutti questi motivi l’ecografia è uno strumento molto utile da affiancare alla visita ginecologica per una ottimale valutazione della salute femminile.
Share by: