Dott. Giovanni Zerlotin
Specialista in Ginecologia e Ostetricia a Trento
Centro Servizi Sanitari
Via Lunelli, 32 - tel. 0461 828485

Le informazioni pubblicate su questo sito hanno solo un carattere “divulgativo” e non sono applicabili ad uno specifico caso clinico. Un sito Internet che tratta argomenti di Medicina non può in alcun modo sostituire l’ esame diretto del Medico.Ogni caso clinico è un caso a sè stante e per la sua trattazione la paziente deve rivolgersi al Medico Curante.L’ autore del sito non è responsabile dell’ uso non corretto delle informazioni presenti sul sito. Ginecologotrento.it non ha alcun rapporto con i siti segnalati come Links e declina ogni responsabilità per i contenuti o per i servizi che questi offrono
Dott. Giovanni Zerlotin

Osteoporosi

OSTEOPOROSI

L’Osteoporosi è una malattia caratterizzata da una maggiore fragilità delle ossa con conseguente aumento del rischio di fratture. Sono esposte a tale patologia soprattutto le donne in menopausa, a causa della cessata produzione di ormoni estrogeni da parte delle ovaie. Un significativo degrado della qualità ossea può già verificarsi nei primissimi anni dopo la menopausa. Ciò è tanto più importante in caso di menopausa precoce, cioè in età inferiore a 45 anni.
 
L’evoluzione verso l’osteoporosi decorre in assenza di sintomi di allarme. È pertanto consigliabile nel periodo postmenopausale controllare la qualità delle ossa mediante la densitometria ossea per cogliere un eventuale iniziale scadimento qualitativo (osteopenia) che potrebbe nel tempo portare all’osteoporosi.
 
Le cure per l’osteoporosi non conducono alla guarigione, ma servono a preservare il normale stato delle ossa o frenarne il degrado. Perché ciò sia possibile sono importanti prevenzione e diagnosi precoce per frenare un possibile decadimento osseo.
OSTEOPOROSI
Il Dott. Zerlotin può eseguire alle proprie pazienti la densitometria ossea ad ultrasuoni, in modo da cogliere quei segnali di iniziale scadimento della qualità ossea, che possono essere presenti in assenza totale di sintomi, e quindi mettere in atto quei provvedimenti utili a prevenire o ritardare il più possibile l’osteoporosi.
 
Share by: